Addestramento cavalli, Polo, Salto a ostacoli, Doma Puledri, Recupero cavalli problematici, Scuola Equitazione.

dall'Argentina all'Italia...
Antonio Cantero nasce il 15 ottobre del 1965 a Corrientes, Argentina.
Dopo un'infanzia vissuta nel campo, e un'adolescenza passata in sella ai cavalli di nonno Daniel Prieto e di papà Martin Miano Cantero; a sedici anni lascia il suo paese e va a lavorare a Buenos Aires come addestratore di cavalli da polo. A diciotto anni parte per l'Italia, dove continua a fare il preparatore nel Polo, presso l'Argentario Polo Club e in seguito al Roma Polo Club.
Durante gli anni ottanta e novanta si cimenta nelle principali competizioni equestri del centro Italia come polo, salto, gimkane, horseball, lineari e palii; tra cui citiamo il palio di Tolfa e il palio di Castel Madama.
Dal 1996 Antonio si è trasferito in Toscana, a Trequanda, provincia di Siena, dove lavora in un'azienda agricola, dotata di una scuderia di sedici box, un campo di allenamento di 2800 metri quadrati, una giostra per sei cavalli e un tondino da lavoro. La scuderia è ubicata tra le colline della Val d'Orcia e delle Crete Senesi, che offrono la possibilità di passeggiate ed escursioni tra i panorami più belli e suggestivi d'Italia.
Polo...
Grandissima passione di Antonio è sempre stata il polo, uno degli sport più belli praticabili a cavallo. Con l’aiuto di Antonio il cavaliere potrà apprendere le basi di questo nobile sport: i movimenti principali e le posture giuste, facendo abituare, piano piano e gradualmente sia il cavallo che il cavaliere.
La volontà di Antonio è quella di far apprendere nel modo più sicuro, più facile e soprattutto più divertente il gioco del polo, con l'obiettivo di raffinare il cavaliere nei movimenti e nelle varie tecniche. Cantero assicura che con il polo non si divertirà solamente il cavaliere, ma anche il cavallo, che dovrà essere sottoposto a una grande preparazione tecnica e fisica, per far si che questo parta, si fermi e giri nei tempi giusti.
Insomma due vantaggi in un solo gioco: il divertimento è assicurato e le grandi prestazioni che il cavaliere chiederà al suo cavallo, lo farannno sentire ancora più in sintonia con l'animale.
Per chi vuole imparare, pur non avendo un cavallo proprio, c'è la possibilità di esercitarsi e giocare con i cavalli "Argentini" della scuderia. Questi animali sono già preparati e saranno un'ottima scuola per il "Polista" in erba.

Salto...
Antonio Cantero ha un'ottima esperienza nella disciplina del salto ostacoli, sia come concorrente che come preparatore. Cantero segue la preparazione del cavallo e del cavaliere dal primo giorno nel box fino al giorno del concorso.
Il lavoro più importante, secondo Antonio, non è quello che il cavaliere fa sul campo di gara; ma è ciò che viene svolto giorno per giorno, nei mesi che precedono la gara, in scuderia, al tondino e poi, solamente dopo, sul campo. Sempre agendo nel massimo rispettto dei tempi e delle capacità di apprendimento dell'animale.
L'aspetto più importante, e fondamentale, è che il cavallo sia fisicamente preparato e in grado di affrontare una competizione; una volta raggiunta questa condizione fisica, va tenuto conto anche delle potenzialità dell'animale e del cavaliere, prima di iniziare un qualsiasi tipo di preparazione agonistica.
Cantero può preparare sia un cavallo senza cavaliere che un cavaliere senza cavallo, o meglio ancora, il binomio cavallo/cavaliere; in questo caso i risulati sarebbero sicuramente più soddisfacenti. Sempre che il cavaliere ce la metta tutta.

Doma puledri ...
Sono sempre di più le persone che si rivolgono ad Antonio Cantero per la doma dei puledri. Antonio considera i cavalli uguali alle persone: un puledro è un bambino, che va cresciuto dedicandogli molto tempo, comprendendo il suo carattere e le sue esigenze, rispettando sempre e scrupolosamente le tappe della sua crescita.
Se la volontà è quella di far crescere un puledro per una finalità sportiva specifica (come corse, salto o altro) il pensiero di Antonio è che, pur riconoscendo la maggior attitudine di alcune razze per determinati sport, non esistono razze migliori di altre, ciò che conta è la preparazione che parte sin da quando il cavallo è puledro, senza spingere mai troppo sull’acceleratore, eseguita sempre nel rispetto dell'animale. Antonio infatti è assolutamente contrario ad un lavoro esagerato quando il cavallo è puledro, lavoro che non fa altro che compromettere la salute del cavallo e che non gli permetterà di esprimere le sue massime potenzialità quando sarà il momento. La filosofia di Antonio è dunque di non bruciare mai le tappe, lavorando con il fondamentale supporto costante e professionale di un bravo veterinario e un buon maniscalco, il puledro crescerà sano e forte.

Recupero cavalli problematici...
Molte volte ci si chiede perché un cavallo si impenni frequentemente, sembri irrequieto, si rifiuti di uscire dalla scuderia, odi essere sellato oppure rifiuti l'imboccatura e la mano del cavaliere…. per Antonio la colpa non è mai del cavallo ma sempre del cavaliere.
Oppure la causa è riconducibile ai cavalieri che lo hanno montato in precedenza, che evidentemente per motivi più svariati, errori tecnici o comportamentali non sono riusciti a capire le esigenze fisiche e psicologiche del cavallo.
Con un lungo lavoro, attento e minuzioso, Antonio Cantero cerca innanzitutto di capire le esigenze e i problemi del cavallo per poterci successivamente lavorare.
Non esistono cavalli cattivi o cavalli matti, esistono però sicuramente cavalli con vizi, più o meno gravi; il compito di Antonio è quello di individuarli e di risolverli con un lavoro costante e quotidiano, ma soprattutto dolce e graduale senza stressare ulteriormente il cavallo. L'animale deve arrivare ad un lavoro ben fatto giocando e divertendosi, e non lo deve assolutamente subire come una costrizione psicocologica e fisica.

Scuola...
Antonio tiene anche lezioni per insegnare ad andare a cavallo; sia a cavalieri provetti che a cavalieri con esperienza che vogliono migliorare le propria tecnica. Cantero mette assolutamente in secondo piano tutto ciò che riguarda le posture giuste, i movimenti corretti etc... Ciò a cui veramente tiene, in primo luogo, è la sintonia che si deve instaurare tra il cavaliere e il cavallo. Partendo dunque dalle basi di una monta facile e sicura, una volta che il cavaliere si trovi perfettamente in sintonia con il suo cavallo, o con un cavallo della scuderia, gradualmente si andranno a perfezionare tutte quelle che sono le posture, la posizione della mani, il modo in cui mettere i piedi, come tenere e utilizzare la schiena e le spalle durante la monta, come gestire il cavallo durante le tre andature senza mai perdere il controllo dell'animale; insomma tutto ciò che molti istruttori pretendono fin dalla prima lezione, Antonio sa che dev'essere chiesto gradualmente, senza intimorire o stressare l'allievo che dev'essere gestito un pò come se fosse un puledrino che deve imparare a lavorare.

Cura del cavallo...
Le regole fondamentali del metodo Cantero sono la verifica della salute dell'animale, le cure indispensabili per il cavallo come denti e zoccoli e l'igiene intesa nella sua totalità, dalla pulizia quotidiana del box e del cavallo stesso. Prima di inziare qualsiasi tipo di lavoro, va verificato lo stato di salute dell animale: Antonio si coordina con medici veterinari qualificati per valutare le condizioni muscolo-scheletriche del cavallo, e per definire la corretta e specifica alimentazione dell'animale e il relativo dosaggio.
Con l'ausilio di Medici dentisti veterinari e Maniscalchi specializzati, vengono tenuti sotto controllo e curati sia i denti che gli zoccoli, che sono gli elementi fondamentali per affrontare l'addestramento. L'ultimo aspetto, ma non meno importante, è l'igiene del box, che viene pulito e cambiato quotidianamente, e dell' animale. A riguardo dell'igiene del cavallo Antonio svolge, personalmente, le seguenti attività sull'animale: quotidianamente effettua la pulizia degli zoccholi e la strigliatura del pelo, settimanalmente lava il cavallo con acqua calda e lo asciuga con lampade UV, mensilmente effettua il taglio/aggiustamento della coda e della criniera in relazione all'addestramento e al lavoro che il cavallo sta affrontando.

Contatti...
invia Nome, Cognome e Recapito Telefonico

via SMS al 346 81 55 323
o via MAIL a info@antoniocantero.it

ti riconattteremo entro le 24 ore.

img01.com